Acqua ed aceto: pulisce il pelo oppure lo rovina??

By : Pet Eat
Jan 25, 2018
Blog Category
Acqua ed aceto: pulisce il pelo oppure lo rovina??

Per pulire il cane senza lavarlo, una pratica comune e spesso consigliata è quella di strofinare il pelo dei cani con acqua ed aceto.
Aceto di vino o  aceto di mele, secono i gusti di chi consiglia.

Ma è una pratica che a lungo andare fa bene o fa male al mantello del nostro cane?

Lo abbiamo chiesto ad Amos Ferrini, toelettatore da 27 anni, titolare della toelettatura "Dolci Bolle" che si trova a Torino in in ‪via Santorre di Santarosa 1 bis Torino‬, zona Gran Madre.

Amos, cosa ne pensi di questa pratica molto comune?

Innanzi tutto concentriamoci sul ph del cane: al contrario di noi umani che abbiamo un ph 5.5 il cane ha ph 7 quindi neutro. Con una soluzione di aceto ed acqua (decisamente acida) per pulire il mantello andiamo ad alterare lo stato fisiologico del pelo.
Il film lipidico che riveste ogni singolo pelo, serve da protezione e nutrimento, ma a lungo andare si ossida e deve essere rimosso per permettere alla nuova secrezione di svolgere al meglio la sua funzione. Un semplice bagno detergente assolve ottimamente questa necessità, logicamente usando uno shampoo specifico per cani.
Passando invece una soluzione con aceto si porta via il secreto ma si lascia un residuo che non permette alla nuova porzione lipidica di collegarsi alla base pilifera. Inoltre tale soluzione brucia il pigmento del pelo (ricordo che internamente i peli sono tutti rossi e superficialmente posseggono il colore che li contraddistingue) così a lungo andare trapela il caratteristico rossore del pelo "bruciato".
Sfatiamo dunque la leggenda metropolitana che per pulire il cane basta una passata con acqua e aceto, diffidate di coloro che suggeriscono tale pratica, saranno degl'incompetenti nel settore. Rivolgetevi ad un professionista che vi consiglierà al meglio per il mantenimento e la bellezza del mantello di ogni soggetto, in base alla razza ed all'attività che svolge.