Tutto quello che c’è da sapere sul Bulldog francese

By : Pet Eat
Apr 29, 2020
Blog Category
Tutto quello che c’è da sapere sul Bulldog francese

Il Bulldog francese, altrimenti detto bouledogue francese, è un piccolo molosside dalle origini controverse.

Le origini

A dispetto del nome, la razza discende da antenati inglesi incrociati con razze dalle dimensioni minori come carlini e terrier, tanto da essere considerato un bulldog nano. Si narra che le lavoratrici di pizzo inglesi della regione dello Nottinghamshire si spostarono in Francia nel corso della rivoluzione industriale, portando con sé questi piccolo Bulldog da quel momento definiti francesi.

Questi cani entrarono a far parte delle famiglie francesi come animali da compagnia, forti della loro stazza ridotta e del loro carattere amabile. Nel corso degli anni il Bulldog francese si è fatto conoscere anche altrove ed a fine ‘800 sono divenuti gli animali da compagnia preferiti dalle star di Hollywood.

Carattere de Bulldog francese

Il Bulldog francese si distingue per l’affetto che dona ai proprietari, si lega facilmente alle persone alle quali chiede costantemente attenzioni. Spesso questa affettuosità può tramutarsi in una eccessiva protezione nei confronti dei padroni e dei bambini. Si presenta geloso nei confronti dei suoi affetti ed è sicuramente un ottimo padrone di casa pur dovendo controllare che questa gelosia non sfoci in atteggiamenti aggressivi verso gli sconosciuti. La socialità con altri cani è buona se anticipata da una socializzazione precoce da cuccioli, in modo da stimolarne la propensione alla convivenza.

Il Bulldog francese ha tutte le carte in regola per essere adottato come cane da appartamento: le dimensioni fisiche sono ridotte e non ama particolarmente l’attività fisica, tranne alcune eccezioni! È quindi un cane piuttosto pigro che preferisce lunghe dormite alle camminate all’aria aperta, meglio se accompagnate da molte coccole.

Questa razza tende a non abbaiare molto e lo fa solo quando ha qualcosa da segnalare al padrone come, ad esempio, la presenza di un estraneo.

Caratteristiche

 La corporatura del Bulldog francese è compatta e massiccia.

Gli esemplari maschi pesano in media tra gli 8 ed i 14 kg per una lunghezza che non supera i 30 centimetri.

Si distingue per il famoso naso schiacciato che lo porta a respirare affannosamente e speso a russare nel sonno. Faccia e muso sono corti e le orecchie hanno la caratteristica forma a pipistrello che gli donano un aspetto simpatico ed inconfondibile. La coda è corta e spesso dalla forma a cavatappi, altra caratteristica unica della razza. Gli occhi sono molto scuri e tondi ed i denti inferiori sono leggermente sporgenti rispetto a quelli superiori.

Un ulteriore aspetto che contraddistingue questa razza è la posizione delle articolazioni che a prima vista appare particolarmente sbilanciata. Questa conformazione dona al Bulldog francese l’aspetto di un cane costantemente pronto a scattare. Il pelo è denso e corto dai possibili colori fulvo, tigrato o pezzato dalla facile toelettatura.

Cure e salute

Nonostante la struttura muscolosa, il Bulldog francese ha una bassa tolleranza alle temperature fredde. È un cane da appartamento e come tale non è consigliabile di lasciarlo all’esterno durante l’inverno. Ha inoltre una bassa resistenza anche alle temperature calde, penalizzato dal tartufo e dalla canna nasale corta che sono inefficienti nel raffreddare l’aria fino ai polmoni in maniera ottimale. Avendo il pelo corto ne perde quantità limitate e le mute sono contenute, pur dovendo mantenere la normale attenzione che va dedicata alla toelettatura. Anche la salivazione non è eccessiva.

Il Bulldog francese gode mediamente di buona salute ed è resistente alle malattie. Questa positiva caratteristica non deve però far mancare i controlli periodi veterinari, utili per la valutazione precoce di eventuali patologie cardiache, problematiche respiratorie e lussazioni. Considerata la sua attitudine al relax, il Bulldog francese tende ad ingrassare facilmente. Per questo motivo si consiglia di prestare attenzione all’alimentazione che deve essere il più salutare possibile.

Prezzi, allevamenti e qualche curiosità

Il valore di un Bullgod francese dipende da variabili quali l’età, l’albero genealogico e le caratteristiche fisiche ereditate. Tendenzialmente il prezzo per un esemplare si attesta attorno agli 900 euro, ma se ne possono trovare anche oltre i 1300 euro in presenza di pedigree o titoli conquistati dai genitori.

Gli allevamenti di Bulldog francese sono oggi numerosi ma si sconsiglia di affidarsi a persone che tentano le vendite via internet, a prezzi stracciati, e rifiutando di far vedere personalmente i genitori. Chi avesse intenzione di adottare un Bulldog francese tenga a mente qualche piccola curiosità, quale ad esempio la scarsa attitudine al nuoto della razza. I Bulldog francesi sono infatti dei pessimi nuotatori e vanno tenuti lontani da piscine o corsi d’acqua profondi. Il corpo compatto li farebbero infatti andare inesorabilmente a fondo. E se l’acqua è un problema, anche gli aerei non scherzano. Diverse compagnie aeree hanno bandito questa razza dai propri voli poiché diversi esemplari hanno purtroppo perso la vita in volo. Un viaggio aereo può essere particolarmente stressante soprattutto se affrontato con problemi respiratori.

La conformazione fisica del Bulldog francese non aiuta nella riproduzione tanto che la più parte degli esemplari nasce grazie all’inseminazione artificiale. Anche il parto presenta difficoltà e si ricorre frequentemente al taglio cesareo.